“… tracce …“

ideazione e regia: Stefano Masotti, Sara Brambati
assistenti: Amer Ben Henia, Daniele Balocchi
coordinamento: Prof.ssa Linda Di Gangi
foto/video: Massimo Persiani

con il sostegno di Fondazione Alta Mane Italia (RM)

tracce locandina zero favole teatro
tracce …
tracce di …
tracce di un incontro …
tracce di te, di me, di noi …
tracce tracciate …
a scuola …
insieme …
con gli studenti dell’Istituto alberghiero Angelo Motti di Reggio Emilia …
giovani ragazzi che si incontrano …
in un luogo conosciuto, la scuola …
che diventa cornice sconosciuta …
le bidelle che spostano i tavoli, rumorosamente …
che fanno spazio al teatro …
il teatro e le grammatiche teatrali di ZeroFavole …
le pratiche del teatro che offrono inclusione, interazione e integrazione …
offrono diritto di cittadinanza, visibilità e accoglienza a tutti …
giovani che solitamente si incontrano, o lo evitano, in altro modo …
sentieri paralleli che per qualche tempo si sovrappongono, si incrociano …
occhi che si guardano, che si erano guardati dall’altro …
alcuni studenti coraggiosi e curiosi che ci scelgono, alcuni certificati …
studenti che azzardano di scegliere di fare teatro, un teatro diverso …
alcuni insegnanti di sostegno che ci sostengono, o sosteniamo …
un’insegnante che crede fino in fondo alla forza dell’arte,
che fa la differenza, che mette passione umana e artistica …
tracce di gesti, suoni, colori, sentimenti …
tracce su un palcoscenico che si fanno racconto per altri, studenti …
tracce che parlano del gruppo neonato, che diventa compagnia di teatro …
tracce di narrazione, comunicazione, emozione.

Foto di Massimo Persiani

Tracce è il titolo che abbiamo scelto per il progetto “Incontri con-tatto nelle scuole secondarie di secondo grado, per un teatro dell’inclusione”, che viene offerto alla città di Reggio Emilia, con il sostegno della Fondazione Alta Mane Italia (RM). Conduttori-registi e attori di ZeroFavole guidano un percorso teatrale nelle scuole, integrandosi con studenti, disabili e non, del territorio reggiano. Sette incontri di laboratorio, sette momenti per educare alla teatralità, alla emozionalità dell’incontro con l’altro, diverso.
Un tempo percorso insieme per costruire una performance che attinge dalla poetica teatrale di ZeroFavole, che arricchendosi di vivacità nuova, viene indossata dagli studenti-attori e mostrata. Uno spettacolo finale che viene presentato giovedì 18 maggio 2017 alle ore 11,00, al Teatro ReGiò (RE) ad altri studenti della scuola, professori, genitori. Un’opportunità per tutti di incontrare la forza poetica del teatro, dell’alterità, della giovinezza, di guardarla con occhi diversi dentro la cornice tras-formativa dell’arte teatrale. Un’opportunità per giovani adolescenti che hanno ancora voglia di incontrarsi, vis a vis, nella realtà reale del teatro, che hanno ancora voglia di stupirsi, di esplorare se stessi e gli altri nell’incontro.
Stefano Masotti, Sara Brambati